IL CASO

Voragine in Corso Porta Nuova, la reazione del Comune

Corso Porta Nuova voragine
A causare il cedimento del manto stradale è stato il crollo dell'arco fognario per circa un metro.

Resterà chiuso fino a domenica sera il tratto di Corso Porta Nuova che va da via Cesare Battisti a via Paglieri. 

Nel frattempo arrivano i primi chiarimenti su quanto accaduto. “Il Comune era già a conoscenza dell’avvallamento, tanto è vero che lo scorso 2 febbraio abbiamo segnalato l’anomalia a Acque Veronesi e a Agsm, sia telefonicamente sia via mail" ha detto l’assessore alle Strade Marco Padovani. "I tecnici hanno fatto le verifiche e Acque Veronesi ci ha comunicato che si trattava di un problema ad un chiusino dell’energia elettrica. Evidentemente la questione è ben più complessa".

Ed ha aggiunto: "I tecnici di Acque Veronesi sono al lavoro per ripristinare la situazione, per la quale ci vorranno alcuni giorni. Abbiamo chiesto immediate verifiche sul resto delle rete fognaria e sembra che non ci siano altri problemi".

"La situazione emergenziale è stata prontamente gestita" ha specificato Padovani, "ma lo sciacallaggio politico sui social è partito da parte dei consiglieri Tosi e Bozza. Dovrebbero vergognarsi nel cercare un po’ di visibilità in campagna elettorale con questi soliti metodi. Prima ancora di sapere le cause di quanto è avvenuto, hanno incolpato l’Amministrazione comunale, dimenticandosi dell’eredità che ci hanno lasciato e del fatto che noi in sei mesi abbiamo investito in manutenzioni stradali più di quanto abbiano fatto loro negli ultimi 5 anni". 

Categoria:

Regione: